Si è svolta questa mattina presso la Sala Berlino del Centro Congressi Lingotto la conferenza stampa di presentazione della Stagione 2023-2024 di Lingotto Musica che segna il 30° anniversario dell’Auditorium Giovanni Agnelli e della rassegna dei Concerti del Lingotto. Un palinsesto di appuntamenti sinfonici, corali e cameristici costellato da artisti e formazioni di assoluta eccellenza che riportano l’istituzione torinese ai vertici della scena italiana e internazionale dopo gli anni difficili della pandemia. «Per festeggiare questo importante traguardo afferma il Presidente Giuseppe Proto Lingotto Musica si presenta con un palinsesto di appuntamenti sinfonici, corali e cameristici costellato da artisti e formazioni di assoluta eccellenza che riportano l’istituzione torinese ai vertici della scena italiana e internazionale dopo gli anni difficili della pandemia».

13 concerti dal 9 ottobre 2023 al 30 maggio 2024, suddivisi nei consueti cicli dei Concerti del Lingotto all’Auditorium Agnelli e di Lingotto Giovani in Sala 500, cui si aggiungeranno i 4 appuntamenti della rassegna Lingotto in Reggia, ospitata nella Sala di Diana e nella Chiesa di Sant’Uberto della Venaria Reale sotto le festività natalizie.

«La stagione che vi presentiamo si riconnette idealmente ai due valori fondativi che da trent’anni animano la nostra attività: la qualità e l’internazionalità della proposta artistica afferma il Direttore Luca Mortarotti  Una lunga tradizione che adatteremo alle sfide della modernità grazie a un lavoro di convergenza e sinergia con autorevoli Enti e Istituzioni del territorio. Il percorso di ascolto che insieme al responsabile artistico Angela Brunengo abbiamo costruito per questa stagione celebrativa abbraccerà universi sonori differenti: quattro eccezionali concerti sinfonici con blasonate orchestre e direttori di fama mondiale incorniceranno grandi pagine del repertorio sacro corale, originali itinerari all’insegna della contaminazione fra generi e preziosi programmi cameristici con superstar del firmamento pianistico. Tutti eventi unici che regaleranno al pubblico emozioni irripetibili».

Riccardo Muti e la Chicago Symphony Orchestra, Teodor Currentzis e MusicAeterna, la Bayerisches Staatsorchester con Vladimir Jurowski, e ancora l’Akademie für Alte Musik e il RIAS Kammerchor, Antonello Manacorda e Viktoria Mullova, Lang Lang, Grigory Sokolov, Giovanni Sollima sono solo alcuni dei protagonisti che festeggeranno insieme a noi. La macchina dei sogni è pronta a ripartire, vi aspettiamo a bordo!